11.000.000 DI ITALIANI RINUNCIANO ALLE CURE PERCHE’ NON HANNO DENARO PER FARLE

626

ROMA – Erano 9 milioni nel 2012 e sono diventati 11 milioni nel 2016 gli italiani che hanno dovuto rinviare o rinunciare a prestazioni sanitarie a causa di forti difficoltà economiche. E’ quanto emerge dalla ricerca Censis-Rbm, presentata oggi in occasione del Welfare Day. Il governo Renzi ha già speso oltre 5 miliardi di euro tra 1015 e 2016 per ”accogliere” più di 250.000 migranti africani, il 92% dei quali non ha diritto d’asilo nella Ue. La medesima somma avrebbe garantito prestazioni sanitarie a tutti gli 11 milioni di italiani che vi hanno rinunciato perchè sono poveri.