AGGREDISCE E MOLESTA UNA RAGAZZA SUL BUS, INDIANO FERMATO DAL CONDUCENTE

222

Aveva approfittato della mancanza di altri passeggeri per molestare non solo verbalmente ma allungare le mani su una ragazza. È successo a bordo di un autobus delle Ferrovie dello Stato che dalla città di Grosseto porta alla stazione di Civitavecchia.

Qui un cittadino indiano di trentasei anni, residente in provincia di Grosseto, si è avvicinato a una giovane, salita alla fermata di Montalto di Castro e diretta a Tarquinia e ha iniziato a molestarla pesantemente, toccandola e palpeggiandola nelle parti intime. lei non ha potuto far altro che divicolarsi ed urlare.

Immediato l’intervento dell’autista del pullman che, è il caso di dirlo di questi tempi, ha fermato il mezzo e ha affrontato il maniaco costringendolo alla fuga.

I carabinieri, avvisato dallo stesso conducente, hanno poco dopo rintracciato lo straniero a Tarquinia (Viterbo), mentre camminava tranquillamente per strada.

Oltre che per violenza sessuale è stato arrestato anche con l’accusa di ricettazione e falsità materiale, poiché nel corso del controllo gli sono stati trovati addosso documenti falsificati.

La sua vittima, pur non riportando ferite, invece è apparsa in evidente stato di choc e per questo, dopo essere stata portata al pronto soccorso dell’Ospedale di Tarquinia, è stata affidata alle cure del servizio di psicologia della Asl. Per il maniaco straniero si sono invece aperte le porte del carcere di Civitavecchia.

Fonte: Qui