Guerra tra clan di immigrati. Un uomo di nazionalità albanese, di 36 anni, è stato ferito sabato sera verso le 22.30 a colpi di pistola a Umbertide, in provincia di Perugia.

Le sue condizioni non sono particolarmente gravi e la polizia ha già bloccato e indagato il presunto responsabile, un altro albanese di 24 anni.

A quanto pare tutto sarebbe nato da una violenta discussione tra due gruppi di stranieri, scoppiata per motivi da chiarire.

Gli insulti fra opposti clan sarebbero degenerati fino a sfociare in un vero e proprio duello, nel corso del quale il 24enne ha estratto la pistola facendo fuoco diverse volte contro l’avversario.

Il 36enne, residente in Emilia Romagna, è stato colpito ad un piede e a un ginocchio. Le indagini del commissariato e della squadra mobile della Questura di Perugia dovranno far luce sui motivi che hanno portato al gesto, consentendo di raccogliere ulteriori elementi utili agli investigatori per definire la posizione degli altri componenti dei due clan.

loading...

Le ferite fanno pensare ad una sorta di regolamento di conti nei confronti dell’uomo: un avvertimento per un qualcosa ancora da chiarire. Tutte le piste sono prese in considerazione, anche quella di una vicenda legata al controllo dello spaccio di droga.

Fonte: il populista

loading...