Il Sud con Salvini

Assisi: Bergoglio dedica l’accensione del Presepe ai migranti “alzate la testa”

Ci si aspettava che Bergoglio dedicasse il Natale a tutti i cristiani perseguitati e massacrati in ogni parte del mondo, ma non è stato così. Il capo della chiesa li ha completamente dimenticati e per Natale ha pensato agli immigrati, quasi tutti musulmani.

Francesco ha dedicato ai migranti presenti in piazza San Francesco ad Assisi, il collegamento per l’accensione dell’albero di Natale. “A tutti i rifugiati dico una parola, quella del Profeta ‘alzate la testa, il Signore e’ vicino. E con lui la forza e la salvezza, la speranza. Il cuore e’ addolorato, ma la testa alta nella speranza del Signore. A tutti voi rifugiati, a tutti voi guardia costiere vi abbraccio e vi auguro un Santo Natale pieno di speranza e con tante carezze del Signore”.

loading...

Queste le parole pronunciate dal Pontefice che ha acceso le luci dell’albero grazie al collegamento dati dal Vaticano. Secondo il Papa, “quanti fratelli e sorelle – ha detto inoltre – sono annegati in mare. Sono col Signore adesso. Gesu’ e’ venuto per darci speranza, e dobbiamo prendere questa speranza. E’ venuto per dirci che lui e’ piu’ forte dell’amore, che lui e’ piu’ grande di ogni malvagita’. Lui e’ venuto per dirci che e’ misericordioso. In questo Natale vi invito ad aprire il cuore alla Misericordia, non e’ facile perdonare queste stragi, non e’ facile. Vorrei ringraziare ai guardia costiere, sono donne e uomini bravi, vi ringrazio di cuore.
Perche’ voi – ha concluso – siete stati strumento della speranza che ci porta Gesu’. Voi fra noi siete stati seminatori di speranza. Grazie”. (AGI) .

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner