Il Sud con Salvini

BELGIO: FALSE IDENTITA’ PER IL 70% MIGRANTI

loading...

Il Belgio e’ pronto a varare un provvedimento per consentire alle autorita’ di controllare i telefoni cellulari di coloro che cercano asilo nel paese al fine di verificarne l’identita’.

Secondo il quotidiano Le Soir ”circa il 60-70 per cento dei richiedenti asilo africani mentono su un aspetto della loro identita’, come il nome, l’eta’, il percorso hanno intrapreso per raggiungere il Belgio o il loro paese di origine”, ha spiegato l’autore del disegno di legge, il Segretario di Stato per le migrazioni Theo Francken, aggiungendo che gli account Facebook dei ricorrenti potrebbero essere controllati anche nel corso delle procedure di verifica dell’identita’.

loading...

Secondo la normativa vigente, tali controlli non sono obbligatori e i richiedenti asilo possono rifiutare di fornire i loro telefoni alle autorita’. Resta il fatto che se il 60-70 per cento dei migranti fornisce alle autorità belghe dati falsi, è del tutto evidente che anche i migranti che le forniscono a quelle italiane per il 60-70 per cento le forniscono false. A meno che non si voglia ritenere che tutti gli africani bugiardi vanno in Belgio e quelli ”onesti” invece si fanno registrare in Italia…

Fonte: qui

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner