Il Sud con Salvini

Bosnia, una stretta sul jihadismo: “Sette anni all’imam reclutatore”

loading...

Bosnic era passato più volte anche dall’Italia. È accusato di reclutamento per conto dello Stato islamico

Era passato più volte dall’Italia Bilal Bosnic, per predicare a Cremona, a Bergamo e Pordenone.
L’imam radicale, arrestato a settembre 2014 in Bosnia, al termine di un’operazione condotta con l’aiuto degli italiani, è stato condannato oggi a sette anni di carcere.

Accusato di avere agito come reclutatore per lo Stato islamico, per inviare combattenti in Iraq e in Siria, il predicatore radicale è stato giudicato in base a una nuova norma che punta a fermare il flusso di uomini dai Balcani e dare una stretta in materia di terrorismo.

loading...

Bilal “Husein” Bosnic è considerato il leader non ufficiale del movimento salafita in Bosnia. A processo con lui altre 17 persone, anche loro sospettati di legami con i gruppi militanti attivi tra Siria e Iraq.

“Tra il 2013 e il 2014, approfittando di una posizione di autorità religiosa – ha detto il presidente della Corte, leggendo la sentenza – ha coscientemente reclutato uomini e organizzato un gruppo terroristico”. La difesa ha gi annunciato che presenterà richiesta d’appello, per quello che ritiene un processo “politico”.

Fonte: IlGiornale

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner