BUSTO ARSIZIO, ROMENO AGGREDISCE A PUGNI DUE SORELLE: GRAVISSIMA LA MAGGIORE

2

Un cittadino romeno è stato arrestato dalla polizia per tentato omicidio dopo avere brutalmente aggredito due anziane sorelle, di 63 e 84 anni, a Busto Arsizio (Varese). La più anziana delle due è ricoverata in ospedale in pericolo di vita, in coma per un’emorragia cerebrale. Le due donne stavano passeggiando nel centro cittadino quando il giovane, apparentemente senza motivo, forse sotto effetto di alcol, si è scagliato contro di loro con violenza.

Prima ha preso di mira la più giovane, colpendola allo sterno con un pugno e facendola cadere a terra. Allontanatosi di qualche metro, mentre la più anziana stava cercando di aiutare la sorella ad alzarsi, il malvivente è tornato sui suoi passi colpendo anche l’84enne con un pugno al volto. L’anziana donna è caduta a terra picchiando violentemente la testa.

L’aggressore a quel punto è fuggito ma, grazie all’immediata chiamata al 112 da parte di alcuni passanti, è stato individuato e fermato dalla polizia qualche minuto più tardi. Le due anziane sorelle, soccorse dal 118, sono state trasportate in ospedale. Dalle poche parole che la più giovane è riuscita a dire agli agenti, sembrerebbe che l’aggressore, con precedenti penali alle spalle, non abbia tentato di rapinarle né abbia proferito parola, prima di colpirle. Con il passare delle ore, le condizioni della più anziana delle due sono peggiorate. La prognosi è riservata ed è in serio pericolo di vita.

tgcom24.mediaset.it