CAMORRA: #CENTINAIO (LN), RENZI AVALLA TESI DAVIGO. SE ESPELLE INDAGATI IN PD RESTANO 4

105

ROMA, 26 APRILE – “Se Renzi cacciasse tutti i suoi quadri di partito con problemi di giustizia resterebbero
in tre o quattro. Il presidente campano del Pd che risulta indagato per camorra apre uno scenario molto inquietante e getta ombre pesantissime sul partito. Le accuse sono gravissime, altro che rottamatori, il Pd campano è a tutti gli effetti un ingranaggio della devastante e sanguinaria macchina camorristica. Il premier segretario invece di risentirsi e polemizzare per le dichiarazioni di Davigo che oggi appaiono blande oltre che tremendamente veritiere adotti subito un piano di contrasto alla camorra”.

Lo dichiara Gian Marco Centinaio capogruppo della Lega Nord al Senato.