Il Sud con Salvini

Capodanno, Francia blinda i festeggiamenti: schierati 60mila agenti

loading...

Parigi (Francia), 30 dic. (LaPresse/EFE) – Non sarà una festa di Capodanno come le altre in Francia. Il governo ha infatti deciso di rafforzare le misure di sicurezza durante i festeggiamenti per il nuovo anno nelle principali città del paese, con il dispiegamento di 60mila tra poliziotti e personale militare e 21 gendarmi in assetto antisommossa, in una mobilitazione senza precedenti. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno, Bernard Cazeneuve, spiegando che le misure sono d’obbligo dopo gli attentati di Parigi dello scorso 13 novembre. Un Capodanno sobrio e austerità, per onorare le vittime degli attentati terroristici, senza i consueti fuochi d’artificio, ha spiegato Cazeneuve.

A Parigi l’80% degli agenti di polizia saranno dispiegati lungo le vie della città per garantire la sicurezza dei cittadini, come ha fatto sapere il sindaco della capitale, Anne Hidalgo. Il ministro della Difesa, Jean-Yves Le Drian, oggi ha visitato alcuni dei luoghi più frequentati dai turisti a Parigi, come la cattedrale di Notre Dame o gli Champs-Élysées, per salutare e ringraziare i 10mila militari schierati in tutto il Paese.

loading...

Le celebrazioni che ogni anno avvengono sugli Champs Elysées e vicino alla Torre Eiffel non sono state sospese, ma sarà ridotto il tempo e le attività di intrattenimento. L’Arco di Trionfo si accenderà con un video proiettato su entrambi i lati del monumento intorno a mezzanotte per segnare la fine dell’anno, oltre a sei schermi collocati nelle strade vicino agli Champs Elysees. A Strasburgo, la famosa maratona di San Silvestro si terrà sotto stretta vigilanza e la sicurezza sarà rafforzata dalla presenza di soldati a pattugliare la città.

BRUXELLES CANCELLA FUOCHI D’ARTIFICIO. Il sindaco di Bruxelles, Yvan Mayeur, ha deciso diannullare i fuochi d’artificio e tutte le attività previste per i festeggiamenti di Capodanno nel centro storico della capitale belga per la minaccia di un attacco terroristico. La decisione è arrivata dopo un colloquio del sindaco con il ministro dell’Interno belga, Jan Jambon, e dopo che le forze dell’ordine hanno arrestato presunti terroristi che progettavano un attacco in vari luoghi emblematici della città.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner