In cella per terrorismo islamico: è libero. Perché i giudici di Bari lo hanno scarcerato

298

È durata appena due giorni la permanenza in carcere del 23enne afghanoHakim Nasiri, il ragazzo arrestato dai carabinieri di Bari su disposizione della Dda per associazione finalizzata al terrorismo internazionale di matrice islamica. La sua faccia era diventata presto popolare dopo essere stata pubblicata su quotidiani e siti di mezzo mondo accanto al sindaco di Bari, Antonio Decaro, durante una manifestazione nel capoluogo pugliese, e poi in uno scatto nel quale Nasiri imbracciava un mitra giocattolo. Nel corso dell’interrogatorio di convalida con il gip FrancescoAgino, Nasiri si è avvalso della facoltà di non rispondere. Alla luce degli indizi a suo carico, il giudice ha quindi rigettato la richiesta della Procura di tenerlo in carcere, confermando però il fermo. L’arresto è stato invece convalidato per il 29enne afghan o Gulistan Ahmadzai e il 24enne pakistano Zulfikar Amjad. I due sono accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/11908242/terrorismo-islamico-libero-hakim-nasiri-bari-mitra-giocattolo.html