CLANDESTINO GHANESE PICCHIA I CARABINIERI PER EVITARE I CONTROLLI

234

Per timore di essere rispedito a casa, ghanese irregolare fermato in strada per un normale controllo di routine picchia i carabinieri per sottrarsi all’arresto.

Ma la violenza con la quale s’è scagliato contro i tutori dell’ordine non gli è bastata ad evitare le manette né l’identificazione. Arrestato, sarà sottoposto alla direttissima, dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale.

Il fatto, come riporta Il Mattino, s’è verificato a Castel Volturno, in provincia di Caserta. Durante uno dei consueti servizi di monitoraggio e controllo del territorio, i carabinieri hanno fermato e sottoposto a controllo un 37enne di origini ghanese. L’uomo, irregolare, ha cercato di sottrarsi agli accertamenti delle forze dell’ordine. Era consapevole, evidentemente, del fatto che per lui sarebbe scattato l’ordine di allontanamento dal territorio nazionale o qualche altra sanzione che non avrebbe potuto accettare. E così, per evitare di essere identificato, ha scelto di aggredire i tutori dell’ordine.

Furibondo, il ghanese s’è scagliato contro i carabinieri cercando di colpirli con calci e pugni. L’obiettivo dell’uomo che temeva di venire identificato come irregolare in Italia, evidentemente, era quello di metterli kappaò e poi scappare, guadagnandosi grazie a un atto di violenza un’insperata via di fuga. Il suo folle piano, però, è andato in fumo, scontrandosi con la professionalità dei tutori dell’ordine.

I militari, infatti, non si sono lasciati sopraffare dalla rabbia e dai colpi loro inferti dall’irregolare ghanese 37enne e, dopo i primi assalti, sono riusciti a neutralizzarlo e a stringergli le manette ai polsi. Lo hanno arrestato e dovrà rispondere dell’ipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale. Sarà sottoposto al rito per direttissima.