COLDIRETTI: APRILE DISASTROSO PER L’AGRICOLTURA ITALIANA…

88

Ad aprile crollano i prezzi nelle campagne italiane, dal -24% per il grano duro al -57% per i peperoni ma si riducono le quotazioni del 34% per il latte, del 48% per i pomodori e del 54% per le arance su valori alo’ di sotto dei costi di produzione che spingono all’abbandono campagne e stalle. Cosi’ la Coldiretti da un’analisi in occasione della diffusione dei dati Istat sull’inflazione a aprile sulla base delle rilevazioni Ismea alla terza settimana del mese.

Se sullo scaffale per i consumatori i prezzi sono praticamente stabili (-0,1%), nelle campagne la situazione alla produzione e’ drammatica con il crollo delle quotazioni su livelli insostenibili. Oggi gli agricoltori devono vendere tre litri di latte per bersi un caffe’, quindici chili di grano per comprarsene uno di pane. Colpa delle importazioni agevolate.

E’ il caso delle condizioni favorevoli che sono state concesse al Marocco per pomodoro da mensa, arance, clementine, fragole, cetrioli, zucchine, aglio, olio di oliva, all’Egitto per fragole, uva da tavola, finocchi e carciofi. L’accordo con il Marocco e’ fortemente contestato dai produttori agricoli perche’ nel paese africano e’ permesso l’uso di pesticidi pericolosi per la salute che sono vietati in Europa, e la manodopera è pagata come fosse fatta di schiavi.

Fonte: Qui