Il Sud con Salvini

Colonia, gli immigrati dopo le violenze: Da qui non potete cacciarci, ci ha invitati Frau Merkel

Il caos e il clima di violenza della notte di Capodanno, a Colonia, dove un centinaio di donne indifese sono state aggredite, molestate e derubate da un migliaio di immigrati ubriachi, avrebbero potuto “anche provocare dei morti”.

Il rapporto choc della polizia tedesca, di cui la Bild pubblica alcuni stralci, svela senza più ombra di dubbio le gravissime colpe degli immigrati che la notte di San Silvestro hanno tenuto in ostaggio Colonia. Nel dossier si descrivono fra l’altro gli attacchi con bottiglie molotov e oggetti contundenti contro la polizia a cui è stato del tutto “impossibile” identificare gli aggressori delle violenze denunciate da donne in lacrime a fatti ormai avvenuti.

Mentre il bilancio dei sospettati sale a sedici, le donne che hanno denunciato di essere state aggredite nella notte di San Silvestro sono già 121. Due terzi delle denunce riguardano anche molestie sessuali. In due casi, invece, si tratta di stupro vero e proprio. I principali sospettati non sono ancora stati identificati per nome, ma gli inquirenti li avrebbero già chiaramente riconosciuti attraverso le immagini video. Per vittime e testimoni oculari gli aggressori erano per lo più di origine nordafricana e araba. “Se emergesse che fra i responsabili ci sono anche dei richiedenti asilo – ha assicurato il ministro della Giustizia Heiko Maas – questi potrebbero essere espulsi”. Anche per la cancelliera Angela Merkel è necessario trarre estese conseguenze da quanto accaduto. “Ad esempio – ha detto – dobbiamo valutare se finora sia stato fatto abbastanza per le espulsioni di stranieri macchiatisi di reati.

loading...

Nel rapporto della polizia di Colonia ci sono, poi, le voci provocatorie di alcuni immigrati. Voci che provano il fallimento delle politiche buoniste della cancelliera. Ascoltarle è un ulteriore affondo a tutte quelle donne che, durante i festeggiamenti di Capodanno, sono state molestate e aggredite. “Sono siriano – ha urlato in faccia un profugo a un agente che lo aveva fermato – dovete trattarmi bene, mi ha invitato Frau Merkel”. Un altro straniero, dopo aver stracciato il permesso di soggiorno “con un ghigno”, ha sfidato il poliziotto deridendolo: “Non puoi farmi niente. Ne prendo un altro domani”. Anche se non vi è alcun collegamento con i drammatici fatti di Colonia, a Weil am Rhein quattro siriani sono stati arrestati per aver violentato due adolescenti la vigilia di Capodanno. Le ragazze si trovavano nell’appartamento di uno degli immigrati quando sono arrivati il fratello 15enne e altri due 14enni e la situazione è degenerata. Le giovani sono state ripetutamente stuprate, per tutta la notte.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner