Il Sud con Salvini

Colonia: i profughi hanno avuto 4 ore di stupro libero, rapporto choc del governo

Un dossier bomba pubblicato del giornale Express solleva il coperchio sugli avvenimenti scioccanti durante gli stupri di capodanno a Colonia. In sostanza, rivela come la polizia abbia atteso più di quattro ore prima di agire contro i migranti che hanno avuto mano libera con le loro aggressioni sessuali. Agli agenti è stato ordinato di intervenire solo dopo che più di 200 attacchi, tra cui stupri di gruppo, avevano già avuto luogo.

Il rapporto è stato preparato dal ministro dell’Interno tedesco Ralf Jäger, e alimenterà la crescente rabbia per la gestione degli attacchi sessuali di Colonia, e, soprattutto, darà certezza ai sospetti che le autorità politicamente corrette abbiano voluto coprire i crimini per proteggere la politica delle porta aperte di Angela Merkel.

Incredibilmente, il report rivela come decine di donne piangenti che si sono presentate agli agenti già alle ore 8:30 della sera, ore prima che la grande massa degli stupri venisse perpetrata. Le donne denunciarono subito, inascoltate, di essere state aggredite sessualmente da bande di immigrati.
Ma piuttosto che agire, gli ufficiali stavano a guardare, lasciando la carneficina e lo stupro di massa andare avanti davanti ai propri occhi, prima di agire contro i profughi stupratori, quando erano ormai le 1:00 di notte.

loading...

Il dossier, agghiacciante, elenca e aggioran il conteggio delle vittime, portandolo alla mostruosa cifra di 821 donne.
E rivela che il primo “stupro da parte di un gruppo” ha avuto luogo alle ore 8:30, quando la polizia ha cominciato a ricevere segnalazioni di scene terribili che si svolgevano nella piazza centrale della storica città. Ma la polizia non han agito fino a 00:50 – e anche gli ufficiali poi pasticcioni non è riuscito a cogliere qualsiasi degli aggressori sessuali migranti.

La polizia ha arrestato il primo dei rifugiati in relazione alle aggressioni sessuali a Colonia solo questa settimana, tre settimane dopo.

Il ministro dell’Interno presenterà la sua relazione alla commissione per le libertà civili del Parlamento tedesco oggi, quando gli sarà chiesto di spiegare il motivo per cui gli stupri di Colonia siano andati avanti per ore, senza che nessuno intervenisse.

Rispondiamo noi: il migrante è sacro.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner