CONTINUA L’ORRORE – Germania, esplosione in un ristorante: “È stato un ordigno”

103

Continua l’orrore: si teme un attacco kamikaze a un concerto. Dodici feriti e un morto. Il sindaco di Ansbach: “È stato un ordigno”

Un’esplosione è avvenuta poco dopo le 22 di fronte a un ristorante ad Ansbach, in Germania, e il bilancio è di almeno un morto e nove feriti.

La polizia ha recintato la zona intorno al ristorante. Nelle vicinanze del locale si stava tenendo un festival musicale, che è stato interrotto subito dopo lo scoppio. Circa 2500 persone sono state fatte allontanare. Il ristorante si trova nel centro della città della Baviera che ora viene sorvolato da diversi elicotteri. Il ministro dell’Interno della Baviera, Joachim Herrmann, è partito da Berlino e si sta dirigendo a Norimberga.

Inizialmente i media tedeschi avevano parlato di una fuga di gas, ma il sindaco della cittadina, Carda Seidel, ha detto ai giornalisti che “è stato un ordigno“. Anche il ministero degli interni bavarese parla di un possibile attentato: “Al momento supponiamo che non sia un incidente”, ha spiegato un portavoce.

L’ipotesi al momento più accreditata (e infine confermata) è che si sia trattato di un kamikaze con uno zaino pieno di esplosivo che ha tentato di raggiungere l’area dove si stava tenendo il concerto, ma che è morto prima di compiere una strage. L’ennesima in Germania dopo l’assalto in un treno di Wurzburg di lunedì scorso, l’attentato di Monaco di venerdì e l’aggressione a colpi di machete a Reutlingen.

Fonte: Il Giornale