DA SEI MESI SENZA STIPENDIO I DIPENDENTI DELL’HOT SPOT PER MIGRANTI DI POZZALLO

525

RAGUSA – Il governo Renzi fa dell’accoglienza la bandiera politica del Pd e del governo con l’Ncd ma si ”dimentica” di pagare gli stipendi agli italiani impegnati negli ”hot spot” stabiliti – tra l’altro – dalla stessa Unione europea rispetto la quale il governo italiano non smette mai di tesserne le lodi. Gli operatori della cooperativa ”Azione sociale”, affidataria della gestione dell’hot spot di Pozzallo, da sei mesi sei mesi!!! – non ricevono lo stipendio e per mercoledi’ 27 aprile hanno indetto un sit in di protesta davanti al municipio. Nei giorni scorsi alcuni dipendenti e i rappresentanti sindacali avevano incontrato il prefetto di Ragusa per discutere della vertenza, per altro senza alcun esito.