Il Sud con Salvini

D’Alema, senza l’immigrazione, sistema previdenziale al collasso

loading...

“Se per assurdo – ha sottolineato l’ex premier – mandassimo via tutti gli immigrati oggi, ci troveremo di fronte – oltre che ad una vera e propria emergenza umanitaria e solididale – a un collasso economico del sistema Paese e del sistema Europa”.

“In Europa per ogni pensionato, corrispondono 4 lavoratori che versano contributi previdenziali. Nel 2050 il rapporto sara’ di 2 a 1. Questo avra’ un effetto catastrofico: il sistema Europa sara’ destinato a collassare. A meno che non arrivino oltre 42 milioni di immigrati”.

A dirlo nel corso del suo intervento al convegno sull’immigrazione ‘Io ho Paura’, all’universita’ Guglielmo Marconi di Roma, e’ l’ex presidente del Consiglio, Massimo D’Alema.

loading...

Sempre in Europa, ha spiegato ancora D’Alema, “solo il 2% dei fondi per l’assistenza sociale va agli immigrati e la spesa pensionistica per gli stessi ammonta allo 0,8% del totale. In Italia le cifre sono ancora piu’ basse. In compenso contribuiscono al sistema di previdenza sociale per il 7% del totale. Se per assurdo- ha sottolineato — mandassimo via tutti gli immigrati oggi, ci troveremo di fronte — oltre che ad una vera e propria emergenza umanitaria e solididale — a un collasso economico del sistema Paese e del sistema Europa”.

E ancora, “il cittadino straniero regolare, se messo nelle condizioni, e’ portato a essere un buon cittadino e un buon lavoratore, piu’ di un italiano. Lo dimostrano i dati sul tasso di criminalita’ che sugli stranieri regolari e’ piu’ basso che tra i nostri connazionali”.

“L’immigrazione se gestita a dovere non e’ un problema ma puo’ essere una risorsa”, conclude l’ex premier.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner