La città di Randers, in Danimarca, con una delibera del coniglio comunale ha resoobbligatorio per tutte le mense pubbliche cittadine servire la carne di maiale.

La decisione è stata presa per tutelare il cibo e la tradizione danesi come parte dell’offerta culinaria alla città, offrendo il maiale in egual misura rispetto agli altri cibi.

In Danimarca la carne di maiale è uno degli alimenti più diffusi, anche perché sul suolo danese vivono13 milioni di suini, oltre il doppio degli abitanti umani.

Dopo che, nel 2013, la premier socialdemocratica Helle Thorning-Schmidt ha dichiarato che gli asili devono servire la carne di maiale, il dibattito nel Paese è molto vivace su questo tema.

Il consiglio comunale ha specificato di non voler andare contro alcuna religione, e la decisione è stata accolta con apprezzamento dal Partito del popolo danese (Dpp), che ha reso noto che proibire il cibo danese è una decisione “inaccettabile”.

Il Dpp sta lavorando a livello sia nazionale che locale per difendere la cultura danese, inclusa quella culinaria, e di conseguenza ci battiamo contro le regole islamiche e le considerazioni fuorvianti riguardo cosa i bambini dovrebbero mangiare” ha detto su Facebook il portavoce del Dpp Martin Henriksen.

L’ex ministro dell’integrazione del Partito Social Liberale danese, Manu Sareen, ha invece accusato i politici di Randers di voler imporre un’ideologia ai bambini della città.