Divorzio toghe-Pd, Sallusti: “Che soddisfazione vedere il moralismo di Repubblica sciogliersi come neve al sole”

399

Alessandro Sallusti, intervistato dal Fatto Quotidiano, si toglie qualche sassolino dalla scarpa. “Mi fa molto piacere vedere colleghi di quella che un tempo era la gazzetta delle procure aver cambiato campo. Finalmente hanno scoperto l’amara verità, che non tutto quello che esce dai tribunali è oro colato”. Il direttore del Giornale si riferisce ai quotidiani di centrosinistra, come Repubblica e l’Unità, che da un po’ di tempo, ma soprattutto dopo l’arresto del sindaco di Lodi, hanno preso le distanze dalla magistratura. “Ho provato una certa soddisfazione nel vedere il moralismo di Repubblica sciogliersi come neve al sole – prosegue il direttore – Il moralismo della sinistra è stato un cancro di questo Paese eRenzi ha il merito di averne preso le distanze “.

Gode ma non dimentica, Sallusti: “Certo mi fa piacere vedere colleghi più vicini a quello che sostengo da anni. Ma da chi ora si avvicina alle nostre posizioni mi aspetto una rilettura degli ultimi vent’anni della vita politica italiana, con un partito, l’ex Pci, che ha sfruttato la sua vicinanza alle procure per far fuori politicamente Berlusconi”. E proprio per il leader di Forza Italia “si tratta di una rivincita morale e politica”. Eppure questo repentino divorzio da un connubio, quello tra toghe e Pd, che sembrava tutto rose e fiori, lascia perplessi. Ma per il direttore, invece, ha perfettamente senso: “Per anni loro hanno usato il Pd e il Pd si è fatto usare per combattere il berlusconismo. Adesso che il cavaliere non è più centrale la magistratura ha individuato un nuovo nemico da colpire, Renzi, e una nuova forza politica con cui fare sponda, il Movimento 5 Stelle”.

http://www.liberoquotidiano.it/news/sfoglio/11906371/Divorzio-toghe-Pd-Sallusti-Che-soddisfazione-vedere-moralismo-Repubblica-sciogliersi-come-neve-al-sole.html