Dopo 32 anni di lavoro e tasse pagate Adriano fa il barbone…

384

Adriano Montellato ha versato i contributi per una vita: ora la sua casa è la strada. Aveva una casa e un impiego che gli faceva girare il mondo. Lavorava come operaio a contratto per la Permasteelisa, multinazionale delle costruzioni. Per 32 anni ha pagato tasse e contributi per la pensione. Poi, alla fine del 2012, una grave malattia ha squassato tutto.

Da quel momento il mondo di Adriano Montellato, 50enne trevigiano originario della parrocchia del Duomo, è finito sottosopra. Si è ritrovato a piedi, senza più riuscire a lavorare. E ha perso ogni cosa, finendo a vivere per strada. Senza famiglia, per un paio d’anni ha dormito sulla prima panchina del binario 1 della stazione dei treni. Ora è ospitato a palazzo Moretti.

Come riporta il GAZZETTINO: La piccola pensione di invalidità non gli consente di uscire dal vortice che l’ha inghiottito. Poco conta che abbia pagato i contributi pensionistici per 32 anni, lavorando per vent’anni nei grandi cantieri degli Stati Uniti e poi in Spagna, Germania, Hong Kong e Thailandia, dove si trovava quando è emersa la malattia. Questa è la beffa più grande: fino a oggi non ha visto un solo euro perché ancora troppo giovane. «Mi hanno detto che forse tra un po’ mi danno qualcosa mi auguro che la situazione possa sbloccarsi presto»…

Fonte: Qui