Il Sud con Salvini

Dopo Parigi gli albergatori romani lanciano l’allarme Giubileo: arrivano le prime cancellazioni

loading...

A pochi giorni dall’inizio del Giubileo, gli attentati di Parigi hanno fatto scattare il panico anche per l’apertura dell’Anno Santo. E il turismo è il primo a risentirne, con gli albergatori di Roma che segnalano con preoccupazione le prime cancellazioni di prenotazioni, il ministro Angelino Alfano che annuncia misure di sicurezza potenziate al massimo e l’Enac che dispone un incremento della vigilanza in tutti gli aeroporti nazionali.

Albergatori: già scattate le cancellazioni – “Il primo impatto degli attentati di Parigi è stata una cancellazione delle prenotazioni negli alberghi romani, nei giorni subito successivi, superiore alla media – dice Roberto Necci, presidente dell’Associazione direttori alberghi del Lazio -. La gente ha paura. Se questa situazione di guerra dovesse continuare ci aspettiamo una cancellazione delle prenotazione anche per il Giubileo. Esperienza pregresse ce lo insegnano. La situazione è preoccupante per tutti, ora dobbiamo stare alla finestra e osservare”. “Non vogliamo trasformare la nostra vita ma continuare ad essere liberi nella nostra comunità, vogliamo sconfiggere la paura”, aggiunge Poletti sottolineando che “non ci può essere un Paese che si possa dire sicuro in assoluto”.

Controlli alle frontiere al massimo – Dal Viminale fanno sapere inoltre che i controlli alle frontiere contro la fuga in Italia di terroristi dalla Francia sono al massimo livello. La paura monta insomma, ma sono tante le voci che si levano per fermare qualsiasi retromarcia. “L’allerta va tenuta alta – dice il ministro del Lavoro Giuliano Poletti – dopo i tragici fatti di Parigi, ma il Giubileo non va rinviato. Non dobbiamo modificare i nostri comportamenti, questo vorrebbe dire affermare che hanno vinto”.

loading...

Più risorse alla sicurezza – E Matteo Renzi assicura la sua disponibilità a discutere per dare maggiori fondi alla sicurezza. “La legge di Stabilità entra in Parlamento con più soldi rispetto al passato – dice il premier -. Se poi il Parlamento vuole aumentare i fondi siamo ben disposti a discuterne”, riferendosi proprio alla possibilità di incrementare le risorse per la sicurezza. Renzi ribadisce poi che “la nostra posizione è sempre la stessa: di fronte a un problema complesso che dura da anni occorre una grande strategia politica”.

Alfano: cresce la preoccupazione per il giubileo – “Il livello di preoccupazione per la minaccia terroristica cresce con il Giubileo: Roma ed il Papa sono gia’ stati al centro di dichiarazioni minacciose inneggianti alla distruzione e all’odio”, ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, nella sua informativa alla Camera. “Rafforzeremo la vigilanza – ha aggiunto – sui punti sensibili, a partire da piazza S.Pietro, dove ci saranno percorsi stabiliti per l’afflusso e postazioni fisse di controllo. Attenzione anche alle minacce dal cielo”.

Fonte: Qui

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner