FELTRI “TOMBALE” SU BERLUSCONI: “ECCO PERCHÈ PERDERÀ LE ELEZIONI DOPO AVER PERSO LA FACCIA”

3051
VITTORIO FELTRI

Vittorio Feltri torna a Libero e debutta con un editoriale in cui bacchetta Silvio Berlusconi. Un “tramonto” quello del Cavaliere, scrive Feltri, cominciato “alcuni anni fa, nel momento in cui egli credeva di essere onnipotente. Godeva in Parlamento di una maggioranza schiacciante e avrebbe avuto facoltà di fare ciò che voleva” ma “in poco tempo egli si trovò in minoranza e costretto a raccattare consensi qua e là, promettendo a chi lo supportava (per convenienza) mari e monti. Finì male.

Berlusconi fu costretto a cedere il comando a Mario Monti”. Forza Italia, a quel punto, ha cominciato ad affondare: “Il partito si è spappolato. È acefalo. Si è ridotto a formazione minore, talmente minore da sembrare minorata”. Berlusconi ha sbagliato su Sergio Mattarella – “avrebbe dovuto accoglierlo a braccia aperte” – e su Guido Bertolaso – “persona solida” su cui si è ostinato “nonostante costui non sia gradito agli elettori, come si evince dai sondaggi”.

Su Bertolaso poi “all’improvviso cambia idea. E lo scarica in tre minuti quale peso morto e al suo posto sceglie Marchin”, “una figura di palta”. Per questo, conclude Feltri “Silvio perderà le elezioni dopo aver perso la faccia”.

Fonte: Qui