IL FIGLIO CADE DALLE SCALE, GANESE PER “PUNIZIONE” MASSACRA LA MOGLIE

334

Ha perso di vista il figlioletto di un anno e mezzo, che è rotolato rovinosamente dalle scale, procurandosi per fortuna solo leggere ferite. Poi al culmine del litigio che ne è seguito con la moglie, una donna ghanese di 26 anni, ha colpito quest’ultima, al punto da farla svenire e a provocarle lesioni dichiarate dichiarabili in 10 giorni, secondo il referto dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale di Vicenza.

A finire nei guai un uomo di 31 anni, connazionale della donna, residente in via Riviera Berica (la coppia ha anche una figlia di 7 anni), alla fine denunciato dalla Polizia per maltrattamenti in famiglia. La sua posizione è ora al vaglio (rischia anche di dover rispondere di lesioni), visto che era stato denunciato per lo stesso motivo anche nei mesi scorsi: del fatto sono stati informati anche i servizi sociali del comune berico.

Ad avvertire il 113, nel pomeriggio di ieri, attorno alle 16.30, è stata propria la donna: sul posto è giunta dopo pochi minuti una pattuglia delle Volanti, gli agenti hanno trovato la 26enne ferita e hanno chiesto l’intervento di un‘ambulanza del Suem 118 del San Bortolo. La donna, che a un certo punto avrebbe preso in mano una matterello dalla cucina, ha accusato il marito di aver fatto scendere da solo il bambino nelle scale interne dell’appartamento (posto su due livelli), mentre l’uomo ha negato. Le giustificazioni non sono però servite a far scattare la denuncia.

Fonte: Qui