FRANCIA, IMAM CHOC: “CIBARSI DEGLI INFEDELI CRISTIANI È PERMESSO, SE NECESSARIO”. ARRESTATO PER TERRORISMO

9

Un Imam arrestato per terrorismo predicava attraverso la rete il proprio odio verso gli infedeli, assicurando i suoi adepti che fosse permesso cibarsi di non-musulmani

“Cibarsi degli infedeli è permesso, se necessario”. Sembra una frase tratta dai film di Hannibal lecter, invece sono sermoni di un predicatore islamico ai suoi fedeli. Il predicatore in questione si fa chiamare Al-Bosni, soprannominato “l’emiro”, e fa parte di un gruppo di musulmani arrestati tra la Francia e la Svizzera per terrorismo internazionale.

Al-Bosni è un cittadino svizzero, convertito all’islam circa tre anni fa e autoproclamatosi Imam. Era anche amministratore di un gruppo su Telegram, l’applicazione di messaggistica che permette di crittografare le chat, attraverso il quale istruiva i propri sottoposti e pianificava insieme a loro un attacco terroristico.

Lui ed il suo gruppo, una decina di islamici tra i 18 e i 65 anni, sono stati arrestati con l’accusa di progettare un attentato, anche se non avevano ancora stabilito un obiettivo chiaro e certo. Erano tutti noti alle forze dell’ordine, per legami con gruppi di estremisti islamici e radicalizzazione.

L’unica cosa certa sono i dettagli raccapriccianti delle prediche di Al-Bosni, che dichiarava lecito mangiare i non-musulmani.

via Il Populista