MENTRE IL GOVERNO DEL PD PENSA ALLO IUS SOLI, I NOSTRI ANZIANI SI CIBANO DI RIFIUTI

3
Una donna raccoglie avanzi di frutta e verdura a Roma nel mercato rionale di Val Melaina .ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Mentre chi ci governa pensa allo #Ius soli e a dare casa e lavoro a milioni di migranti economici, sono sempre di più i nostri #anziani costretti a rovistare tra i rifiuti dei mercati rionali per racimolare qualcosa da mangiare. Fanno la spesa scegliendo tra gli scarti la frutta meno ammaccata e la verdura ancora mangiabile: sono i pensionali, quelli che arrivano al mercato quando gli ambulanti se ne vanno, non hanno i soldi per fare la spesa, nemmeno nei discount dove i viveri costano meno. La loro pensione, a volte di poche centinaia di euro, percepita dopo anni di lavoro e di sacrifici, non basta nemmeno per fare la spesa. Per avere qualcosa da portare in tavola devono accontentarsi degli scarti lasciati sui marciapiedi.

Chi è più fortunato riesce a lasciare l’Italia, e reinventarsi una vita altrove. Altri, e non solo anziani, scelgono il suicidio, come unica via d’uscita ad una miseria che sempre di più ti si attacca addosso e ti stringe come una morsa di un serpente. I numerosi suicidi, a causa del dissesto economico in cui è piombata l’Italia, non fanno più notizia, e nessuno ci fa più caso. Ed è così che pian piano ci abituiamo a tutto.

Gli anziani per mangiare rovistano tra i rifiuti

Si parla sempre più spesso di pensioni, di rimandare l’età pensionabile, di aspettative di vita, ma pochissimi parlano degli anziani e di come, sempre più spesso, sono costretti a vivere. Il governo, troppo impegnato a soddisfare le esigenze dei migranti, a fare lo sciopero della fame per lo Ius soli, volutamente ignora chi invece dovrebbe essere una priorità assoluta: gli anziani, gli invalidi, i terremotati, i padri di famiglia che a causa della crisi sono rimasti senza lavoro.

Vedere gli anziani italiani costretti a rovistare tra i rifiuti per poter mangiare, mentre chi sta al governo fa un finto sciopero della fame per lo Ius Soli, è una botta allo stomaco. Finché saremo costretti a vedere queste scene, avessero almeno il buonsenso e la delicatezza d’animo di non raccontarci che l’Italia sta uscendo dalla crisi, perché una nazione che non rispetta gli anziani, non può essere definita una nazione civile.

Ci troviamo dinanzi non solo ad una #Crisi economica che sembra non finire, ma siamo avvolti anche da una dilagante crisi di valori. Se desiderate ricevere gli aggiornamenti sullo Ius Soli ed altre notizie simili, il suggerimento è di votare, commentare, e poi di cliccare sul tasto “Segui in alto, vicino al nome dell’autore.

via BlastingNews