Il Sud con Salvini

“Il Daesh potrebbe compiere un attacco con armi di distruzione di massa”

loading...

Gli esperti ritengono che i terroristi del Daesh (ISIS) potrebbero pianificare un attacco con armi chimiche, biologiche o nucleari e cerchino di reclutare scienziati per creare queste armi di distruzione di massa.

I militanti del Daesh potrebbero tentare di compiere attentati terroristici con armi chimiche, biologiche o nucleari, si legge in un rapporto preparato per l’Europarlamento dall’analista politico Beatris Immenkamp.

Dopo la serie di attentati terroristici sanguinosi di Parigi, Beirut, Iraq, Egitto e Ankara, i militanti del Daesh hanno minacciato altri attentati più devastanti.

Conseguentemente gli analisti hanno ipotizzato che i terroristi potrebbero pianificare attacchi usando le armi di distruzione di massa in tutto il mondo.

loading...

Attualmente il Daesh sta cercando di reclutare scienziati nel campo della chimica, della fisica e dell’informatica per sviluppare armi mortali con i materiali a loro disposizione, si afferma nel rapporto.

Secondo il rapporto, le sostanze per creare le armi di distruzione di massa potrebbero essere consegnate in Europa di contrabbando.

Secondo il rapporto, vi è un rischio particolarmente elevato che i terroristi utilizzino agenti tossici quali sarin, ricina e spore di antrace per un attacco. Ogni mese si registrano numerosi tentativi di contrabbandare sostanze pericolose nella UE, scrive l’autrice del rapporto basandosi sui dati dell’Interpol.

I terroristi del Daesh oggi sono una delle principali minacce alla sicurezza globale. In tre anni i fondamentalisti sono riusciti a conquistare vaste aree di Iraq e Siria. Inoltre stanno cercando di espandere la loro influenza nei paesi del Nord Africa, in particolare in Libia.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner