Il video che sconfessa la Turchia: Il jet russo non ha sconfinato

Il ministero della Difesa russo diffonde un filmato che dimostra l'inconsistenza delle accuse turche. Ma resta il giallo

684

Secondo la ricostruzione fornita da Ankara al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, il caccia russo Su-24 avrebbe violato lo spazio aereo turco per 17 secondi. Un lasso di tempo brevissimo, durante il quale, come è noto, gli F16 turchi avrebbero avvertito per ben 10 volte il jet russo.

Ora, però, il ministero della Difesa russo ha diffuso un video in cui viene mostrata la traiettoria del Sukhoi che, al momento dell’abbattimento, si sarebbe trovato a quattro chilometri dal confine turco e che non avrebbe mai sconfinato nel territorio turco. Già ieri il presidente russo Vladimir Putin aveva affermato che il caccia “era stato abbattuto sopra il territorio della Siria, con un missile aria-aria proveniente da un F-16 turco ed è caduto in territorio siriano a 4 chilometri dalla Turchia“. Questo video rappresenta un altro tassello nel duro braccio di ferro – con prove e controprove – tra Russia e Turchia.