Il Sud con Salvini

Immigrati ubriachi minacciano alcuni bambini sul treno: già liberi

loading...

Sono saliti sul treno, ubriachi e senza controllo, minacciando tutti i passeggeri e i bambini che si trovavano a bordo.

Due immigrati hanno seminato il panico alla stazione di Brunico (Alto Adige).

I fatti risalgono a sabato sera, quando intorno alle 20 i due immigrati, Younes El Mabtout di 20 anni e di Lekbir El Mabtout di 27, sono saliti sul treno fermo alla stazione. Nelni vagone centrale hanno cominciato a minacciare i passeggeri, tentendo una bottiglia di vetro minacciosamente sulle mani. Tra le grida, numerosi frasi di odio nei confronti degli italiani.

loading...

I passeggeri maggiormente minacciati sono stati un gruppo di bambini, che è stato messo in salvo e in sicurezza dal capotreno, che li ha accompagnati in testa al treno e chiusi nella cabina del macchinista. Chiusi a chiave. Quando il capotreno, scrive l’Alto Adige, è tornato nella cabina con i due immigrati, li ha trovati che stavano litigando violentemente. A quel punto è stato necessario l’intervento dei carabinieri che hanno fatto scattare le manette ai polsi degli immigrati.

I quali, però, non si sono fatti nemmeno un giorno di carcere. Di fronte al giudice di Bolzano, Tappeiner, infatti, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere e sono stati condannati, per patteggiamento, ad un anno di reclusione. Con la condizionale, e quindi rimessi subito in libertà.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner