Immigrato armato di catena distrugge due quartieri interi

1091

Un egiziano ha seminato il terrore a Sesto San Giovanni. L’immigrato, armato di catena ha devastato vetrine di negozi e almeno 50 auto

Una mattinata di lucida follia. Una mezz’ora che ha fatto temere un nuovo Kabobo a Sesto San Giovanni.

Un immigrato ieri mattina intorno alle 6 ha seminato il panico e il terrore in due interi quartieri. Ha risalito un intero viale, fracassando tutto quello che incontrava. Auto, vetrine, negozi. Armato di una catena che faceva roteare all’impazzata, ha distrutto due interi quartieri e quasi 50 auto.

Il racconto della follia dell’immigrato

Prima ha spaccato le auto in piazza Primo Maggio, poi risalendo per viale Casiraghi ha frantumato le vetrine dei negozi, le auto parcheggiate e anche una cabina telefonica. Poi si è diretto in una seconda via è ha continuato la sua follia devastatrice. L’egiziano era sotto effetto di alcol ma le persone presenti hanno subito pensato ad un nuovo Kabobo. “La faceva roteare come un foulard. Anche quando sono arrivate le forze dell’ordine e l’ambulanza, che hanno faticato per contenerlo e portarlo via”, hanno raccontato i testimoni a ilGiorno.

“Con la catena in mano, urlava e spaccava tutto. Solo in via Marconi ha danneggiato 11 auto”, ha raccontato un’altra delle signore presenti all’accaduto. “Sono appena stata a denunciare il fatto – ha aggiunto una commerciante – La mia vetrina è stata praticamente distrutta”. “Ero già in giro per portare fuori il mio cane – ha aggiunto una ragazza che passava di lì – quando me lo sono trovato davanti. Ho avuto una gran paura e ho subito cambiato strada, terrorizzata”.

L’egiziano è stato poi fermato dai carabinieri, che però hanno dovuto faticare non poco. Ad ellertarli sono stati i residenti che hanno sentito e visto tutto. L’immigrato ora dovrà rispondere di danneggiamento. Al momento è stato portato in carcere, ma non è stato condannato perché il legale ha chiesto tempo per studiare la strategia difensiva.

Fonte: Il Giornale