Il Sud con Salvini

In Trentino gli immigrati sciano gratis

loading...

Bolzano, 18 gen – La vita del rifugiato, o meglio dell’immigrato richiedente asilo, non è poi così male. In Trentino Alto Adige soprattutto, dove ad alcuni rifugiati – immigrati sono state offerte lezioni gratuite di sci. Quello che per molti italiani è un lusso, qualcosa che non si possono permettere, agli ultimi arrivati viene offerto gratuitamente.

Il fatto è accaduto a Val di Vizze, piccolo comune in provincia di Bolzano, dove otto rifugiati sono stati portati sulle piste di Ladurno – Colle Isarco, dove alcuni maestri si sarebbero prestati a fare lezione per un’ora a titolo gratuito. Gli immigrati, tutti richiedenti asilo, sono ospitati dalla Caritas all’ex caserma “Gnutti” nel centro di accoglienza di Val di Vizze.

loading...

La faccenda ha sollevato ovviamente delle polemiche, con il consigliere comunale di Bolzano, Andrea Bonazza, in forza a CasaPound che ha dichiarato: “Lavoro, sacrifici, tasse, imu, bollette seab, canone Rai, interminabili attese per una casa popolare, vacanzecolbinocolo. Non avete capito un cxxxo! Ecco dove finiscono i vostri contributi!”. Anche la Lega Nord con Massimo Bessone, coordinatore per le Valli Isarco e Pusteria, ha espresso riserve: “Mentre gli Italiani sono sempre più poveri, i migranti frequentano i corsi di sci”. Su Facebook sono infuriate le polemiche, molti i commenti di italiani arrabbiati, tanto che la scuola di sci ha rimosso il post con la foto degli immigrati con tute e scarponi.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner