Isis, arrestato un italiano in Marocco: preparava attacchi

116

Le autorità marocchine hanno annunciato l’arresto di un cittadino italiano accusato di preparare attacchi per l’ Isis. Nel 2014 avrebbe tentato di unirsi ai campi di addestramento dell’Isis

Mentre in tutto il mondo cresce l’allerta terrorismo, dopo il bagno di sangue di Orlando (Florida), costato la vita a 50 persone, un’altra inquietante notizia arriva dal Marocco.

Le autorità rendono noto di aver arrestato un uomo di nazionalità italianaaccusato di preparare attacchi per l’Isis. L’uomo, che non è stato identificato, è stato fermato all’aeroporto di Oujda, vicino al confine con l’Algeria. Risiedeva in Belgio, ma aveva trascorso un lungo periodo a Casablanca dopo il suo arrivo in Marocco nel 2015.

Le poche notizie di cui si dispone fino ad ora sono state diffuse dal ministro dell’Interno di Rabat. L’italiano sarebbe stato indottrinato da gruppi di radicalisti islamici, tanto che nel 2014 avrebbe tentato di unirsi ai campi di addestramento dell’Isis. L’uomo, secondo quanto hanno comunicato le autorità marocchine, è stato arrestato lo scorso mercoledì, dopo l’arrivo nella città di Oujda.

Il fermo è scattato in seguito a notizie di intelligence secondo cui l’uomo avrebbe legami con il sedicente Stato islamico e sarebbe coinvolto in un piano per compiere attentati nella città di Casablanca. Sempre nella nota del governo, si legge che nel 2014 aveva provato a recarsi in Siria e Iraq, ma senza riuscirvi, ed era quindi tornato in Belgio.

Fonte: Il Giornale