Il Sud con Salvini

Isis, il prigioniero rivela i piani della Brigata al-Kharsha: “Cinquanta uomini super-selezionati che sconvolgeranno l’Europa”

loading...

L’Isis, nei suoi territori, è alle corde. In Siria come in Iraq. Ma se a Mosul le forze irachene hanno sterminato gli islamisti senza fare eccezioni, a Raqqa, i guerriglieri curdi, da sempre provano a catturarne qualcuno vivo. E a farlo parlare. E, stando a quanto rivela La Stampa, l’approccio ha recentemente ottenuto un importante, e spaventoso, risultato. Un combattente britannico, catturato vivo, ha infatti parlato e rivelato la prossima mossa dell’Isis.

Le rivelazioni sono spaventose. Il Califfato, ora che sta perdendo la guerra, si è concentrato sulla formazione di centinaia di jihadisti da spedire in Europa, foreign fighters insomma. E se questa non è una novità, di nuova c’è la brigata Al-Kharsha: almeno cinquanta jihadisti super-selezionati e addestrati per ucciderci. Jihadisti di diverse nazionalità: inglesi, francesi, tedeschi, belgi e spagnoli. Una brigata pronta per essere spedita nel Vecchio Continente, per creare cellule dormienti in grado di fare proselitismo e, soprattutto, di attaccare. La fonte parla di attacchi spettacolari e organizzati, che secondo il califfato dovrebbero servire a terrorizzare l’opinione pubblica europea e, dunque, a spingere i governi a una “tregua” con l’Isis.

loading...

Il prigioniero ha aggiunto che l’addestramento si concentra su uso delle armi e, soprattutto, fabbricazione di esplosivi con ingredienti reperibili senza suscitare sospetti. E ancora, c’è un addestramento psicologico: le nuove reclute sono, afferma, “addestrate a sopravvivere alla prima fase dell’attacco”, che può anche prevedere la presa di ostaggi per moltiplicare l’effetto mediatico.

I tagliagole della britaga Al-Kharsha sono selezionati in modo feroce, “solo un volontario su quattro viene accettato“. L’addestramento dura sette mesi. A questa brigata del terrore, si aggiungono anche altri 2-3mila foreign fighters “semplici”, ancora nel califfato e pronti per essere spediti in Europa e mietere vittime. Una nuova, e più violenta, ondata di terrore potrebbe iniziare a breve.

via Libero

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner