Il Sud con Salvini

l capogruppo in consiglio regionale dell’Emilia Romagna interviene in Aula: “Terroristi interlocutori”

loading...

Un discorso chiaro, inequivocabile. I terroristi devono diventare interlocutori dell’Occidente. O, meglio, l’Occidente deve fare addirittura lo sforzo di farli diventare tali. Niente “caccia alla tigre” contro l’Isis. Ma dialogo. È quello che, in sintesi, ha detto in Aula del Consiglio regionale dell’Emilia-Romagna il capogruppo di Altra Sinistra, Piergiovanni Alleva.

Rimaniamo in attesa, dunque, che il consigliere si proponga come emissario per incontrare, al tavolo delle negoziazioni, Al-Baghdadi o un suo emissario. Se riuscirà a farli ragionare e a renderli “interlocutori” validi, ben venga. Ma poiché dubiatiamo del fatto che i terroristi gli daranno udienza, e anche che l’operazione possa andare a buon fine, ci limitiamo a raccontare le dichiarazioni fantasiose del suddetto consigliere.

Prendendo la parola durante una riunione straordinaria del consiglio regionale, Alleva inizia il suo ragionamento parlando di tigri e cacciatori. La reazione ai fatti di Parigi non deve essere quella della “caccia alla tigre” e dall’altra parte non ci sono dei “bruti”. Ma delle persone che hanno razionalmente scelto di uccidere e di morire uccidendo. In qualche modo, insomma, vanno studiati profondamente prima che attaccati.

loading...

Nonostante parli di “atto bellico” e della necessità di difenderci, Alleva invita a “non andare oltre nella caccia, a non pensare si tratti di effettuare una sorta di sterminio“, a non ripetere le crociate che “ancora sono ricordate come una grande aggressione“. “Trasformare iterroristi in interlocutori – afferma convinto Alleva – può sembrare quasi un miracolo, eppure questo è il compito che l’Occidente si deve proporre“.

Non c’è molto altro da aggiungere. Le dichiarazioni parlano da sole. Ci permettiamo di segnalare anche che il consigliere della sinistra crede sia l’Occidente a non dover “alimentare una guerra di reciproco sterminio“. Siamo noi, insomma, a dover cercare il dialogo con chi attacca i nostri stadi e massacra i nostri giovani. C’è qualcosa che non quadra nel ragionamento di Alleva. Forse è intriso di un’eccesso di pacifismo.

Il capogruppo di Fi, Galeazzo Bignami, ha commentato con sopresa le parole di Alleva: “Una presa di posizione inquietante – afferma – Sorprende che il Presidente Bonaccini abbia criticato tutte le posizioni del centrodestra, ma su queste affermazioni non abbia ritenuto di prendere le distanze. La sinistra è questa, rendiamocene conto“. Sarà perché il sindaco Merola e il Pd è proprio all’Altra Sinistra che guardano per comporre l’alleanza in vista delle comunali diBologna. Chissà se anche il premier Renzi e il Pd nazionale condividono l’idea di dialogare con l’Isis.

Fonte: qui

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner