Home News LA BOLDRINI DICHIARA GUERRA A SALVINI: «LO SFIDERÒ SEMPRE»

LA BOLDRINI DICHIARA GUERRA A SALVINI: «LO SFIDERÒ SEMPRE»

407

E Laura va alla guerra. Mentre sta per smettere l’abito istituzionale, la presidente della Camera  Boldrini affila la lama per l’imminente contesa elettorale e lancia la sfida a quello che deve apparirle come un nemico giurato, una vera e propria bestia nera:  Matteo Salvini.

In effetti, il leader della Lega e la Boldrini non potrebbero essere più diversi e lontani, due “tipi italiani” reciprocamente incompatibili e destinati a un inevitabile conflitto. Colpisce comunque il tono bellicoso che la presidente della Camera comincia a sfoderare a meno di due mesi dalle elezioni.  «Non so ancora dove mi candiderò», dice la Boldrini durante la sua partecipazione questa sera a Otto e mezzo, su La7.

Poi afferma che la scelta di «aderire a Liberi e uguali»  ha aspettato a «renderla nota» perché aveva la legge di bilancio e perché voleva quindi aspettare l’approvazione della manovra: «Ci tenevo a mantenere ruolo terzo, poi ho annunciato la mia adesione e la decisione di correre con Leu».

Ma subito dopo la Boldrini abbandona il tono compassato per lanciare una vera e propria dichiarazione di guerra al leader della Lega.  Una sfida nello stesso collegio con Salvini? «Quel simpatico signore che mi ha paragonato a una bambola gonfiabile. Lo sfiderò sempre, anche se non so in quale circoscrizione sarò». Così parlò la presidente della camera che si accinge a calzare l’elmo in vista  della sfida di marzo. Che deve fare Salvini a questo punto? Deve forse cominciare a “tremare”?