La Bulgaria aumenta il muro

251

La Bulgaria conta di terminare a giugno la realizzazione del muro di 160 chilometri lungo la frontiera con la Turchia per impedire l’ingresso illegale di migranti sul suo territorio, rafforzando con questo il blocco totale della cosiddetta ”rotta balcanica”. Lo ha detto in Parlamento la ministra dell’Interno della Bulgaria, Rumyana Bachvarova.

”Al momento le nuove rotte migratorie non passano attraverso la Bulgaria. Ciò nonostante facciamo tutto il possibile per aumentare la presenza di polizia alle frontiere, accelerare la costruzione del muro e organizziamo inoltre esercitazioni per essere preparati al peggior scenario”, ha detto poi la ministra ai media. La recinzione, alta tre metri, sarà lunga 160 chilometri, cinque volte in più del piano iniziale quando la costruzione è cominciata nel 2013.

La frontiera fra i due Paesi è di 259 chilometri, la maggior parte dei quali delimitati da grandi fiumi e da zone di campi e boschi. Secondo quanto riferiscono a Efe fonti della polizia bulgara, finora sono stati ultimati 70 chilometri di barriera. Nel frattanto, assieme alle forze di polizia, controllano i confini anche organizzazioni patriottiche di cittadini.

Fonte: Qui

Measure
Measure