LA FRANCIA PROROGHERA’ IL BLOCCO ALLE FRONTIERE FINO AL 2017

183

PARIGI – Ancora veleni in Francia sulla risposta del governo al terrorismo islamico dopo il massacro del 14 luglio a Nizza. L’Ufficio politico dei Rèpublicains, il partito di centrodestra all’opposizione, ha chiesto l’apertura di una commissione d’inchiesta parlamentare mentre il consiglio dei ministri e poi il parlamento studiano oggi la proroga dello stato d’emergenza: ”Potrebbe durare fino al 2017”, avvertono a Parigi. Una delle conseguenze della proroga è il blocco del Trattato di Schengen in tutte le frontiere della Francia, con controlli capillari di documenti a chi vi transita. Continuano intanto le indagini. A Nizza commovente catena umana per spostare fiori e omaggi nei luoghi di raccolta.