LA KYENGE ORA BACCHETTA I TRENTINI CHE NON VOGLIONO LO IUS SOLI

5

“L’Europa gode della pace da 70 anni ma non ha fatto molto per l’Africa” mentre “dovrebbe capire che non bisogna esportare carità o solidarietà”

Cécile Kyenge, di passaggio in Val di Non per un incontro pubblico con gli studenti sull’immigrazione, ha bacchettato pubblicamente i trentini perché non vogliono lo Ius soli. E ci ha fatto anche una tirata, come Occidentali, perché l’Europa, “continente che gode della pace da 70 anni non ha fatto molto per l’Africa” mentre “dovrebbe capire che non bisogna esportare in Africa né carità né semplice solidarietà ma mettere in campo iniziative per garantire al popolo africano una crescita culturale e sociale”.

Il pistolotto moralegiante, in una Regione ove la Svp ha chiesto ai presidenti Kompatscher e Rossi di esprimere contrarietà all’approvazione dello Ius soli, legge di cui Kyenge è stata promotrice, è continuato così: “Chiudere le frontiere, far rimanere i migranti in Libia per lunghi periodi non ha che peggiorato la situazione, ormai insostenibile”.

via Il Populista