La presidente del Comitato Schengen: “la maggioranza degli sbarchi riguarda migranti economici e non profughi”

157

‘Dispiace constatare che il Presidente del Consiglio continui a concentrarsi sul dato quantitativo anzichè su quello qualitativo. Il tema principale non è quello dell’aumento degli sbarchi sulle nostre coste, il tema principale è che la maggioranza assoluta degli sbarchi nel nostro Paese riguarda migranti economici e non profughi in senso stretto”.

Lo fa notare la presidente del Comitato Schengen, Laura Ravetto, che aggiunge: ”Se tra il 2014 e il 2015 sono arrivati per lo più siriani ed eritrei, nel 2016 di siriani ed eritrei non vi è neppure l’ombra. I migranti che ad oggi sbarcano in Italia provengono tutti da Paesi dove ci sono difficoltà economiche che tuttavia non sono sufficienti a giustificare una richiesta di asilo o di protezione temporanea.

La realtà è che chi oggi sbarca in Italia non avrebbe alcun diritto a rimanere. Il Presidente del Consiglio, a fronte di sbarchi destinati ad aumentare notevolmente tra aprile e ottobre, farebbe bene a concentrarsi su questo tipo di dato. E’ necessario – conclude la Presidente – iniziare a parlare di questo tema se non vogliamo costruire delle enclave di migranti economici, che non saremo in grado di rimpatriare, dentro i nostri hotspot”. Sarebbe un disastro.

Fonte: Qui