La profezia di Feltri su Renzi e poi quella frase a sorpresa sulla Boschi…

297
11/03/2013 Roma. Trasmissione televisiva Rai Porta a Porta. Nella foto il giornalista Vittorio Feltri

Vittorio Feltri assolve Maria Elena Boschi. In un’intervista a Il Tempospiega che non deve dimettersi e che l’emendamento che ha portato alle dimissioni del ministro Guidi era un “suo preciso dovere d’ufficio”. L’editorialista de Il Giornale sottolinea come le telefonate intercettate hanno il grosso limite di non essere veritiere perché “non tengono conto del tono scherzoso, dell’ esagerazione, delle millanterie. E comunque il numero di quelle intercettate è enorme”.

Guidi e Renzi – Per quanto riguarda la decisione della Guidi, Feltri spiega che non c’è alcuno scandalo. “Il punto è che qui ormai tutto è buono per andare contro Renzi e la Boschi, divenuta una specie di bersaglio mobile che tutti cercano di colpire. Io la trovo brava e preparata, anche se, naturalmente, non infallibile come tutti. La Guidi, poi, è una persona perbene, e non mi pare abbia fatto chissà che.

Certo, se poi il caso viene montato sui giornali e si dà alla vicenda una connotazione totalmente negativa, allora anche l’ opinione pubblica ne viene influenzata, tutti puntato il dito contro di lei e, visto il clima ostile, ledi missioni diventano inevitabili”. Infine la previsione su Renzi: “Il governo regge. Non ci sono alternative. Se Renzi è pessimo, gli altri sono peggio. Il premier non ha concorrenti e può galoppare in tutta tranquillità”.

Fonte: Qui