Il Sud con Salvini

La “soluzione” di un sacerdote per il problema del terrorismo: “adottate un terrorista e convertitelo”…

loading...

Può sembrare una proposta davvero insolita (e forse lo è). Don Aldo Buonaiuto, sacerdote e direttore di In terris, ha proposto ai cristiani di adottare un terrorista dell’Isis per provare a convertirlo: “Mi rivolgo innanzitutto ai cristiani: ‘adottate’ un terrorista dunque come impegno spirituale, seguendo gli insegnamenti biblici.

Il cristiano dinanzi all’orrore e al terrore dei criminali ha solo un modo di rispondere: quello di amare pregando per il loro cambiamento. Questa è l’unica e vera ‘arma‘ che può illuminare i cuori e le menti di coloro che progettano le stragi. Il Dio dei cristiani, e cioè lo stesso ed unico Padre di tutte le fedi monoteiste, può unirci nel desiderio di adottare ogni potenziale terrorista affinché si converta”. La notizia è riportata da FanPage.

loading...

Don Aldo, nel suo editoriale, parla anche di Salah, il terrorista ancora in fuga dopo gli attentati di Parigi: “Vorrei credere o almeno sperare che quel Salah Abdeslam sia scappato non solo per la paura ma anche grazie ad una mano invisibile che lo abbia bloccato per farlo ravvedere e magari anche per costituirsi. Può sembrare assurda questa ipotesi eppure per coloro che credono nel Dio di ‘tutte le cose visibili e invisibili’ tale intraprendenza non dovrebbe stupire. Anzi, l’iniziativa del Signore ce l’aspettiamo e la desideriamo ardentemente“.

Fonte: Qui

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner