La Spezia, un invalido esce di casa ma al rientro la trova occupata

1165

Si è assentato per delle cure, ma al suo rientro ha trovato una famiglia di marocchini nell’appartamento

Si assenta temporaneamente per ragioni di salute dal suo appartamento, ma quando torna trova un’amara sopresa: una famiglia di marocchini gli haoccupato abusivamente la casa.

Questo fatto, a La Spezia, sta facendo tanto discutere. Un uomo invalido,Roberto Bolleri,è assegnatario di una casa popolare, dove vive dal 2003. Avendo problemi di salute, qualche mese fa si è assentato per un po’ di tempo da casa e al suo rientro ha trovato una famiglia di stranieri che gli ha occupato abusivamente l’appartamento.

Immediatamente, il signor Bolleri ha sporto denuncia e ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Ma tutto è stato inutile. Infatti, come riporta il Secolo XIX, la famiglia di marocchini è composta da tre minori che non possono essere sbattuti in mezzo alla strada. “Quando sono tornato a casa, mi sono accorto che il mio appartamento era occupato perché c’era la serratura scassata. Mi sono rivolto subito ai carabinieri, ma non sono ancora intervenuti perché nella famiglia ci sono dei minori. Queste persone non sono intenzionate ad abbandonare casa mia e hanno rifiutato più volte di trasferirsi in un’altra casa libera” – ha raccontato Roberto Boeri al Secolo XIX.

Anche il sindaco ha cercato di far sentire la sua voce in questa vicenda proponendo alla famiglia di abusivi una casa in cui stare, ma loro hanno rifiutato perché preferiscono stare nell’appartamento del signor Boeri. Ormai, si sentono i proprietari di quella casa e per nessuna ragione la vogliono lasciare. Roberto, intanto, ha iniziato lo sciopero della fame e della sete finchè non riavrà la sua casa. E’ già passato più di un mese dall’occupazione abusiva, ma l’urlo disperato del signor Boeri non è ancora stato ascoltato.

Fonte: Il Giornale