LA STANGATA SULLA CASA: 44 MILIARDI PER IL FISCO ED IL 2015 E’ STATO RECORD DI IMPOSTE.

118

Tasse, tasse e solo tasse. La pressione fiscale sugli immobili in Italia continua ad essere alle stelle. Nonostante le promesse del premier, gli italiani continuano a pagare imposte sulle case che di fatto erodono i risparmi delle famiglie. E così adesso anche la Corte dei Conti rileva una forte anomalia nella situazione italiana.

E come riporta il Sole 24 Ore, i giudici contabili hanno segnalato come il 2015 sia stato il livello più alto della pressione sugli immobili: 44 miliardi, con una dinamica del prelievo che dal 2011 è andata sempre in crescita. Nel 2016 la pressione fiscale sul mattone dovrebbe però attenuarsi e tornare ai livelli di tre anni fa.

Come se non bastasse a gravare sulle tasche degli italiani c’è anche la tassa sui rifiuti, che pure nel passaggio da Tarsu-Tia a Tares e a Tari ha registrato una serie di aumenti notevole. In questi anni il mattone ha riempito le casse dello Stato. Il tutto mentre il mercato immobiliare viveva la crisi peggiore degli ultimi 70 anni.

In Italia su 25 milioni di contribuenti su 41, come ricorda il Sole, sono titolari di immobili. Ed è forse su questo punto che il governo fa leva per inasprire le imposte sulla casa. Sono entrate certe che però fiaccano e non poco il reddito delle famiglie. 44 miliardi di tasse in solo anno sono una mazzata senza precedenti.

Fonte: Qui