Il Sud con Salvini

La versione turca non regge, ecco le prove…

loading...

Fonti militari di Ankara hanno pubblicato le carte dei tracciati radar che segnalano l’entrata del caccia russo in territorio turco. Da questi tracciati sembrerebbe che il velivolo russo – impegnato a bombardare posizioni dei terroristi in territorio siriano, nelle montagne nella zona di Latakia – sarebbe entrato nello spazio aereo turco per due volte, percorrendo meno di due miglia, ovvero circa tre chilometri.

loading...
tracciato-radar

Considerando la velocità del caccia che in quel momento stava andando a circa 600 mph – poco meno di mille chilometri orari – l’incursione sul territorio turco sarebbe durata meno di 15 secondi. La Turchia sostiene di aver avvertito per 10 volte i russi. Ma con queste tempistiche sembra proprio impossibile. Stavano aspettando un pretesto? E a che pro?

Fonte: qui

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner