L’annuncio farsa di Renzi: “80 euro ai pensionati”

363

“E’ difficile alzare le pensioni minime, in questo momento abbiamo dato la precedenza al ceto medio e alle famiglie con reddito di 1500 euro al mese. Allo studio c’è allargare gli 80 euro a chi prende la pensione minima”

“E’ difficile alzare le pensioni minime, in questo momento abbiamo dato la precedenza al ceto medio e alle famiglie con reddito di 1500 euro al mese.

Allo studio c’è allargare gli 80 euro a chi prende la pensione minima. Vedremo se saremo in grado di farlo”.

Così il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nel corso della diretta #matteorisponde su Facebook. Insomma il premier torna a fare annunci. L’annuncite di Renzi ha un’impennata sempre nelle settimane di campagna elettorale. Le amministrative si avvicinano e il premier adesso promette anche 80 euro ai pensionati. Una mossa che arriva dopo il mantra che negli ultimi giorni continua a ripetere il presidente dell’Inps Tito Boeri che ha suggerito invece un taglio degli assegni sulle pensioni più alte. Il presidente dell’Inps ha affermato: “Penso servi prendere in cosniderazione l’ipotesi di un contributo di solidarietà dalle pensioni più alte”. Insomma è molto probabile che il governo metta mano alle pensioni. Bisogna capire in che modo e chi perderà qualcosa sull’assegno.

Fonte: Il Giornale