Il Sud con Salvini

L’Austria ha condannato la politica delle porte aperte in Europa

loading...

L’Austria limita le azioni degli accordi di Schengen e introduce un maggiore controllo alle frontiere in entrata: coloro che non hanno diritto a richiedere lo status di rifugiato o non presentano una domanda adeguata verranno respinti dal Paese.

Il cancelliere austriaco Werner Faymann ha condannato la politica europea delle “porte aperte”, mettendo in discussione il futuro degli accordi di Schengen, ritiene il presidente della commissione Esteri della Duma Alexey Pushkov.

Nella giornata di ieri Faymann ha dichiarato che le autorità austriache limitano le azioni degli accordi di Schengen ed introducono controlli più serrati per tutti quelli che entrano nel Paese. Secondo lui, Vienna, seguendo l’esempio della vicina Germania, “rafforzerà i controlli delle frontiere e terrà fuori i rifugiati”. Così, secondo il politico, le persone che non hanno il diritto allo status di rifugiato o non presentano una domanda adeguata verranno respinti dal Paese.

loading...

“Cancelliere austriaco: “se l’Unione Europea non è capace di difendere le frontiere esterne, il futuro di Schengen sarà messo in discussione.” La condanna della politica delle “porte aperte”.”

Dopo la richiesta perentoria del governatore della Baviera per ridurre il flusso di profughi e per chiudere le frontiere contro i clandestini, Pushkov ha osservato che “l’ossessione liberale” del cancelliere tedesco Angela Merkel sui rifugiati potrebbe portare al collasso degli accordi di Schengen.

In precedenza è stato riferito che alcuni Paesi europei, tra cui la Norvegia, la Svezia, la Danimarca, hanno ripristinato i controlli alle frontiere con lo scopo di limitare l’afflusso di profughi nel loro Paese. Secondo l’agenzia delle frontiere della UE “Frontex”, nel corso del 2015 in Europa sono arrivati più di 1,2 milioni di migranti. La Commissione Europea afferma che la crisi migratoria attuale è la più grande nel mondo dal Dopoguerra (Secondo Guerra Mondiale).

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner