Il Sud con Salvini

LE ENTRATE DELL’ISIS – Affari per 80 milioni di dollari al mese

loading...

Il giro di affari del califfato stimato dalla società inglese IHS.

Guadagni per 80 milioni di dollari al mese. Sarebbe questo il valore del giro di affari gestito da Daesh nei territori occupati in Iraq e Siria, secondo quanto è possibile leggere in uno studio diffuso in queste ore dalla società d’investimenti IHS.

La principale fonte di approvvigionamento di denaro è rappresentata dalle tasse sulle attività economiche nei territori in cui è insediato Daesh, con il 50% dell’intero fatturato. Il 43% delle entrate sarebbe poi rappresentato dal traffico di petrolio, con gravi perdite causate dai bombardamenti di queste ultime settimane. Il restante 7% è rappresentato da traffico di droga, donazioni e vendita di elettricità.

loading...

Differentemente da Al Qaeda e altri gruppi fondamentalisti, fa notare IHS, Daesh non ha bisogno di particolare sostegno dall’estero proprio per la natura stanziale dei suoi attuali insediamenti. La tassazione imposta sui cittadini e la politica di confische, per la conversione d’insediamenti da residenziali a siti industriali produttivi, nei propri territori rende la struttura economica di Daesh del tutto inedita rispetto ad altri gruppi terroristici.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner