Il Sud con Salvini

L’elemosina di Renzi ai poliziotti Solo 7 euro per lo straordinario

loading...

“Governo, mi concedi unilateralmente 80 euro ma lo sai quanto mi paghi per rischiare in una giornata lavorativa magari festiva o notturna?”.

È il Silp Cgil a denunciare la scarsa conoscenza dei problemi quotidiani di vita e di lavoro delle donne e degli uomini in divisa. “Durante le recenti festività – ricorda il segretario del sindacato, Daniele Tissone – un agente di polizia, costretto a lavorare oltre il proprio orario d’ufficio, ha percepito per un’ora di lavoro eccedente solamente 6,95 euro, inferiori del 20% rispetto ad un’ora lavorata in regime ordinario”. E ancora – prosegue Tissone -, “la specificità legata al rischio che si corre durante i molteplici servizi di volante può essere ancora pagata solo 2 euro l’ora a notturno o con soli 3,50 euro suppletivi per l’indennità di servizio esterno?”.

loading...

“La legge di stabilità – continua il rappresentante sindacale – prevede stanziamenti anche per mezzi e tecnologie che ancora non sono in essere ma, ad oggi, questa è la realtà che affronta chi serve il Paese tra mille difficoltà e emergenze”: un personale “afflitto, anche durante i periodi festivi, da continue aggregazioni che per soli 12 euro giornalieri costringono operatori ultracinquantenni a spostarsi di migliaia di chilometri, spesso alloggiati in luoghi insalubri”. Per Tissone, “serve rivedere al più presto l’aspetto retributivo di chi svolge questa che risulta essere tra le professioni più stressanti; chiediamo al governo di reperire le necessarie risorse e di convocare le organizzazioni sindacali per un serio confronto teso a sanare le tante, troppe situazioni inique garantendo la giusta dignità alle donne e agli uomini in divisa che assicurano, con disagio e sacrificio, l’indispensabile sicurezza ai nostri cittadini anche in un momento storico delicato come quello attuale”.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner