Libia, l’Isis attacca il terminal di Marsa al-Brega

97

I combattenti dell’Isis hanno di nuovo attaccato il terminal petrolifero di Marsa al-Brega e ferito il comandante della Guardia petrolifera (Petroleum Facilities Guard, Pfg) che da due anni riesce a evitare che le maggiori installazioni petrolifera finiscano nella mani degli islamisti.

L’attacco è avvenuto a un posto di guardia a sud di Marsa al-Brega, questa mattina. Un commando ha cercato di forzare il check-point, ha ucciso una guardia e ha ferito altre quattro, compreso il comandane del Corpo, Ibrahim Jathran, personaggio in vista con un ruolo anche politico.

La Pfg è alle dipendenze della National oil company (Nco), ma di fatto una milizia privata con forti legami con le tribù della zona di Marsa al-Brega. Finora è stata neutrale fra il governo di Tripoli e quello di Tobruk ma ha detto di essere disposta ad appoggiare il nuovo governo di unità nazionale di Fayez al-Serraj.

Marsa al-Brega è la centro della Mezzaluna del Petrolio libica. L’Isis sta cercando dall’inizio dell’anno di impossessarsi dei terminal di Sidra, Ras Lanuf e Marsa al-Brega. Ma anche le foze armate libiche di Tobruk, al comando del generale Khalifa Haftar, vorrebbero riportare le installazioni petrolifere sotto il loro controllo.

http://www.lastampa.it/2016/04/23/esteri/libia-lisis-attacca-il-terminal-di-marsa-albrega-vWkm0cLilFVq9SFLea4TrM/pagina.html