LILLI GRUBER, TESTIMONIANZA CHOC: “ECCO COSA HO VISTO IN MOSCHEA”…

11251

Lilli Gruber analizza l’islam e le sue regole ferree per comportamento delle donne. In un libro-inchiesta, Prigionieri dell’Islam, la giornalista racconta cosa ha visto ad esempio all’interno della moschea di Centocelle a Roma

Lilli Gruber analizza l’islam e le sue regole ferree per comportamento delle donne.

In un libro-inchiesta, Prigionieri dell’Islam, la giornalista racconta cosa ha visto ad esempio all’interno della moschea di Centocelle a Roma. Lì si distribuisce un decalogo della “Dignità della donna nell’Islam“. Un volume che lei definisce orribile e quando ha chiesto spiegazioni ai presenti, ha sentito frasi come “lo sperma dell’uomo lascia un’impronta biologica che ha bisogno di tempo per essere assorbita” e “una donna potrebbe avere rapporti con un nuovo marito soltanto dopo il terzo ciclo mestruale. In anticipo, rischierebbe il cancro all’utero”.

E questo non è nulla. Secondo la Gruber i musulmani faranno sempre più sentire la loro presenza e cita alcuni dati: nel 2030 la popolazione fedele all’Islam in Italia raddoppierà, da un milione e 600.000 a oltre 3 milioni di persone. Prigionieri dell’Islam è dunque un’inchiesta sul “triangolo che cambia la nostra vita: terrorismo, migrazioni, integrazione”. Lilli si domanda cosa possiamo fare per “disinnescare la bomba dell’odio”. Ma non ha ancora trovato una risposta.

http://www.ilgiornale.it/news/spettacoli/gruber-racconta-lislam-leggi-assurde-donne-1252121.html