Il Sud con Salvini

L’islam celebra le stragi di Parigi e annuncia l’attacco a Roma su “Dabiq” ma Renzi minimizza…

loading...

Dopo le rivendicazioni dei tragici fatti di Parigi, ora l’Isis celebra la strage sulla sua rivista in inglese, Dabiq. In copertina, una foto dei vigili del Fuoco sul luogo degli attentati e un cadavere coperto da un lenzuolo. Poi la scritta: “Solo terrore“. Il numero 12 della rivista è infatti dedicato, in maniera macabra, alle stragi che hanno colpito Russia e Francia.

All’interno della rivista si parla delle “nazioni crociate dell’Oriente e dell’Occidente che si sentono sicure sui loro aerei mentre bombardano i musulmani del Califfato“. Quindi la cronistoria dell’avanzata militare dell’Occidente contro gli jihadisti, ricordando come un anno prima della strage di Parigi, la Francia aveva avviato la sua campagna militare contro lo Stato islamico. Nella pagina seguente di Dabiq viene invece mostrata la bomba che, presumibilmente, ha abbattuto l’aereo russo nel Sinai.

loading...

”Chiediamo ad Allah di sostenere i mujaheddin contro gli agenti dei leader dell’idolatria e i crociati finche’ la bandiera del Califfato non sara’ issata su Istanbul e la Citta’ del Vaticano”. E’ la minaccia dell’Isis contenuta nell’ultimo numero del loro magazine, Dabiq. Di fatto, è l’annuncio di un attacco terroristico condotto da ”mujaheddin” e cioè militari islamici, alla città di Roma per espugnare armi in pugno in Vaticano. E di fronte a tutto ciò, Renzi ha replicato così: ”Faremo di tutto perché il rischio califfato, che al momento non è concreto, non si realizzi”.

Fonte: Qui e Qui

 

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner